L’Etruria

Redazione

Cosap, cosa cambia a Cortona per negozi e pubblici esercizi

Cosap, cosa cambia a Cortona  per negozi e  pubblici esercizi

È arrivata la bella stagione e anche a Cortona baristi, ristoratori e negozianti stanno predisponendo gli spazi esterni ai locali per accogliere turisti e clienti abituali. Per questo motivo, Confcommercio ha organizzato un incontro in tema di Cosap fra gli operatori del centro storico e i referenti dell’Amministrazione Comunale.

 

Obiettivo dell’appuntamento, fissato per martedì 17 aprile 2018 alle ore 14.30 nel ristorante Tonino di Cortona (in piazza Garibaldi 1), è chiarire nel dettaglio ogni aspetto tecnico relativo al nuovo regolamento sull’occupazione di spazi ed aree pubbliche, entrato in vigore con l’inizio dell’anno.

 

“È importante che tutti gli imprenditori conoscano cosa è cambiato nel sistema di concessione del suolo pubblico, quali requisiti debba avere l'arredamento dei dehor, ma soprattutto che conoscano le nuove tariffe del canone e le eventuali esenzioni parziali previste dal regolamento”, sottolinea il responsabile della delegazione cortonese di Confcommercio Carlo Umberto Salvicchi, “ringraziamo il Comune, che parteciperà con un proprio tecnico in modo da fornire informazioni precise e certe. In questa prima riunione ci occuperemo del centro perché nelle altre aree le modifiche sono minori. Ma ne riparleremo comunque più avanti”.

 

“Tavolini, sedie e altri arredi fuori da bar, ristoranti e negozi rendono più viva la città e servono a costruire l’accoglienza”, sottolinea il presidente della delegazione Marco Molesini, “si tratta di un servizio importante per residenti e turisti, ma anche di un costo piuttosto oneroso per le imprese. Bene quindi che il sistema di tariffazione preveda sconti per le imprese “virtuose”. Nell’incontro di martedì 17 cercheremo di chiarire il quadro, così che ogni impresa possa decidere meglio sul da farsi.”.

 

In merito alle regole che disciplinano arredo esterno e posizionamento di insegne su strada, per il presidente della Confcommercio cortonese “sono necessarie per mantenere il decoro e per dare un’immagine pulita ed ordinata del centro storico. Speriamo che siano chiare e facili da seguire, per evitare ogni inconveniente”. L’obiettivo comune, secondo la Confcommercio, deve essere quello di rendere Cortona un salotto, eliminando alcune brutture emerse in passato.

 

La riunione è ad ingresso libero. Per maggiori informazioni contattare lo 0575 603231 o inviare una mail a cortona@confcommercio.ar.it.